martedì, maggio 29, 2007

Donne e informatica...

Al Femcamp qualche giorno fa una delle sale era dedicata a Ada Byron, la contessa di Lovelance, ma mi è parso di capire che le idee su chi fosse e cosa abbia fatto nel mondo della informatica non fossero chiarissime.

Ada nasce nel 1815 e muore giovanissima nel 1852, figlia del poeta Byron e della matematica Annabella Milbanke. Rimasta sola con la madre dopo il naufragio del suo sfortunato matrimonio con il poeta viene educata alla matematica e sposa Charles Babage ideatore di due macchine da calcolo estremamente interessanti per l'epoca, ma tanto costose e complesse da non essere mai realizzate in esemplari funzionanti.

Ada, la cui vita non ripeto perché la trovate in wikipedia, si prese la briga prima di descrivere le macchine del marito e in un secondo tempo di scrivere i programmi che, se le macchine fossero state realizzate, avrebbe potuto far girare. In particolare il programma per calcolare i numeri di Bernoulli è considerato il primo programma nella storia, ma di fatto non ha mai girato!

Il linguaggio ADA, a lei dedicato, nasce cento venti anni dopo la morte della Contessa nei progetti del dipartimento della difesa statunitense: interessante nell'approccio si è rivelato nei fatti un flop clamoroso.


Esiste nella storia della informatica una donna che ha lasciato un segno molto più significativo: l'ammiraglio della marina da guerra statunitense Grace Murray Hopper!

Attivissima dagli anni trenta agli anni novanta è stata uno dei protagonisti di primo piano nella storia della informatica in tempi nei quali la cosa era rigorosamente riservata agli uomini!

La sua biografia la potete trovare sul sito che descrive la nave da guerra che le hanno, unica donna nella storia degli Stati Uniti, dedicato: la USS Hopper!


A lei si deve, tra l'altro, il termine BUG, insetto, usato per indicare un errore di programmazione.

Grace fu la prima programmatrice del mastodontico Mark, macchina per qualche verso ispirata ai lavori di Byron e di sua moglie Ada: il 9 settembre del 1945 la macchina non funzionava a dovere. La causa fu individuata in una farfallina che era andata a morire proprio tra i contatti di uno delle migliaia di relays che costituivano la rete logica del sistema.

Grace prese l'insetto e lo appiccicò sul suo quaderno di laboratorio definendolo "il primo bug trovato", forse non lo sapeva ma aveva aggiunto un termine al vocabolario di milioni di persone.

4 commenti:

  1. e Frances E. Allen,unica donna a vincere l'A.M. Turing Award

    RispondiElimina
  2. oh-oh, mi ricordavo diverso, dici che ho scritto sciocchezze? mi fido senz'altro, vado a ripassare e correggere... :)

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...