venerdì, febbraio 20, 2009

Wired.it, mi piace!

Quando lo hanno presentato ero scettico anche perché la edizione USA mi ha un poco stufato, bellissima nella forma, ma molto decaduta nella sostanza complice l'inseguimento continuo della unicità e della stranezza, cose queste anche interessanti, ma c'è un limite a tutto.
Ieri ho comperato il primo numero e mi sembra che sia stato fatto un ottimo lavoro, ho deciso di abbonarmi.

Certo non sarà facile mantenere ogni mese la ricchezza e la qualità di questo numero, ma se il giorno si vede dal mattino...

Dal sito mi sarei aspettato qualche cosa di meglio congeniato, è molto ricco, ma anche molto confuso e poi tutto quel movimento rende la lettura difficile, da migliorare!

bob

PS Lo ho messo nel cassetto insieme al primo numero de Il manifesto, carta gialla e bellissimo editoriale di Rossana Rossanda, comperato nel 1969 di ritorno da una manifestazione e al primo numero di Byte comperato nel 1975 a Pittsburg.  Ricordi...

2 commenti:

  1. Credo sia fatto davvero molto bene sia il magazine che il sito internet, ovviamente auguro a wired di continuare nei prossimi numeri a tenere alta l'attenzione, sto ancora leggendo con molta attenzione, vari dettagli che mi hanno colpito, presto spero di scriverci un articolo però esaminadone altri aspetti, ah dimenticavo trovo ben fatto il manifesto che hanno creato, ogni icona, logo, scritta, colore e altro mi fa pensare e mi porta in viaggio con la mente e nel tempo, cosa ne pensa?

    RispondiElimina
  2. mi abbono anch´io ma mi attendo contenuti un po´ meno mainstream ... cmq ottimo numero 1

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...