venerdì, giugno 29, 2007

iPhone day...

Nell'estate del 1993 ero negli Stati Uniti, a Palo Alto, due passi dalla sede della Apple e ricordo ancora il lancio di Apple Newton, un PDA (Personal Digital Assistant) estremamente, forse troppo, avanzato per quei tempi.

Indimenticabili le Cheerleader alla partita che sventolavano enormi modellini del prodotto!

Una mia amica fece una interminabile coda per comperarne uno, ogni tanto andavamo a prendere un McMenu al Mc Donald's di Stanford Shopping Mall per rifocillarla in questo suo faticoso cammino di fede.

Devo dire che l'effetto iniziale prendendolo in mano per la prima volta fu stupefacente, poi con l'uso saltarono fuori tutta una serie di problemi e di incompletezze che di fatto uccisero il prodotto in culla.

"Agnosco veteris vestigia flammae" ???


Da quanto si legge in giro l'idea dell'iPhone è certamente interessante, ma francamente non mi metterei in coda giorni prima per spendere una somma non irrilevante per un prodotto del quale tutto sommato sappiamo ancora tutto attraverso le demo del suo "papà".

bob

2 commenti:

  1. Ricordo il Newton! Un sogno, anche se il desiderio era durato molto poco, vista la fine ingloriosa che ha fatto. Non credo che l'iPhone possa fare la stessa fine, ma condivido in pieno lo scetticismo (acuito dal fatto che da mesi è quasi impossibile assistere a una presentazione che parla di innovazione senza sentirselo citare...)

    RispondiElimina
  2. Condivido il tuo scetticismo, ma gli utenti mac ultra-snob e ultraideologizzati dal "vangelo- secondo-la-mela" creeranno uno zoccolo duro impressionante che spingerà in su le vendite. Sono convinto che le future versioni saranno molto interessanti e (spero) con un prezzo abbordabile senza contratti biennali.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...