mercoledì, luglio 04, 2007

Domiziana e i nerd? Ripensandoci...


Qualche giorno fa una serie di commenti a un post sul blog di Domiziana Giordano su Nova100 ha sollevato una discreta bagarre. Un po' di tempo è passato, il polverone si è abbassato e credo valga la pena fare qualche considerazione.

Vorrei chiarire come preliminare che io non amo e non uso i telefoni Nokia perché mi sembra abbiano una struttura dei menù spesso bizzarra: uso con piena soddisfazione un Sony-Ericsson 990i e nel passato sono stato fedele utente di Palm. Ovviamente si tratta di una opinione del tutto personale che mi rende però un pessimo paladino della causa di Nokia.

La pietra dello scandalo

Domiziana aveva un Blackberry e si è innamorata della tecnologia push-mail. In buona sostanza si tratta della possibilità di ricevere una mail immediatamente senza doversi ricollegare al server per richiederla: personalmente non ne sento la mancanza perché ricevere le nuove mail per esempio ogni quarto d'ora mi basta, ma è ovviamente di una posizione del tutto personale.

TIM offre il Blackberry che questa funzione la ha nativa e che di fatto la ha diffusa e resa popolare, Domiziana ha deciso di comperarsi un Nokia E61i ed è incappata in una serie di problemi per configurare il telefono in modo che ricevesse in push.

La cosa è stata complicata dal fatto che la nostra amica è incappata evidentemente in persone non del tutto competenti che le avrebbero fatto perdere 20 giorni per una configurazione quando basta andare su Google per trovare decine di siti che spiegano come si fa!

Da qui è partito il post con accuse veementi a Nokia fino ad arrivare addirittura ad affermare che "In Italia la Bufala è l'unico sistema operativo!!!".

Qualcuno le ha spiegato che sbagliava, le ha indicato i siti che illustrano come risolvere il problema. Qualcuno ha osservato che nel caso il problema sarebbe stato di TIM e non di Nokia.

La nostra amica è andata avanti imperterrita sulla sua strada non trovando nulla di meglio che insultare tutti affermando che siamo pagati da Nokia per salvaguardare la sua immagine ed ipotizzando persino una operazione di guerilla marketing architettata alle sue spalle da una Nokia evidentemente terrorizzata dall'effetto delle sue affermazioni...

Qui personalmente mi sono arrabbiato.

In una discussione ci possono essere:

  • commenti e confutazioni anche veementi, ma motivate
  • insulti
  • diffamazione
Le prime fanno parte del gioco, i secondi sono solo stupidi (e devo dire che in questo caso gli insulti sono stati pochissimi), la terza è inammissibile.

E' iniziata una discussione nella quale ogni tentativo di portare la signora a capire la situazione è stato vano, Domiziana non sembra capire la sostanziale differenza tra fatti ed opinioni: Nokia non mi piace è una opinione e di conseguenza non è opinabile, il Nokia E61i può funzionare in push è un fatto e di conseguenza non è opinabile.

In un post successivo si evince poi che Domiziana ha una visione della pubblicità che definire bizzarra è riduttivo: Nokia e Tim sarebbero in colpa perché la pubblicità non dice che cosa il telefono non può fare.

Fermo restando che quello che lei desidera il telefono lo fa benissimo va considerato come il messaggio pubblicitario NON funzioni così. Io ho comperato una Volvo e nella pubblicità non si dice che NON ha la trazione integrale, ma non per questo quando mi sono trovato nella neve me la sono presa con il fornitore e non lo ho accusato di essere un truffatore.

Se voglio che un oggetto che compero faccia una cosa lo devo chiedere espressamente e mi posso arrabbiare ovviamente solo se non fa cose dichiarate...

La rivolta dei nerd?

Qualcuno, cito per tutti Luca, ha dato di questa discussione una visione che a mio modo di vedere non è del tutto corretta.

Si è vista una rivolta dei tecnologi, definiti spesso con il termine sostanzialmente dispregiativo di Nerd, contro una poveretta che avrebbe la sola colpa di non essere esperta di tecnologie.

I newsgroup sono zeppi di persone che di software e di telefonia non sanno nulla che si affacciano chiedendo spiegazioni su cose anche molto banali e stupide e di solito aiuto e spiegazione è quello che ricevono.
Qui non c'è stata contrapposizione tra Nerd e non Nerd, ma una contrapposizione tra chi queste cose le sa e cerca di spiegarle e chi per puro partito preso prende una posizione polemica e violenta che mantiene indipendentemente da ogni spiegazione.

Nessuno può essere così stupido da non capire per esempio che se anche fosse stato vero che la pubblicità TIM è ingannevole la colpa non sarebbe stata comunque della Nokia. Del resto chi ha seguito le vicende dell'Isola del famosi mi dice che la nostra amica è bravissima a mettere le cose in modo da essere nella posizione di vittima e per questo ha avuto, spalleggiata da mammà, una esilarante scontro con la conduttrice del programma.

La grammatica non è dei blogger?

Domiziana pare considerare insulto quello di chi le dice che non scrive in un italiano corretto.

Io faccio parte della vecchia scuola delle BBS e dei Newsgroup dove la
nettiquette considera sbagliato ed ineducato criticare qualcuno per un errore di battitura o di sintassi, ma credo che nel caso di Domiziana le cose vadano un po' troppo oltre con frasi assolutamente incomprensibili.

Il peggio viene quando la nostra amica si giustifica dicendo che nei blog funziona così e che scrivere sgrammaticato fa parte del gioco ed è dovuto alla urgenza di trasmettere un pensiero.

Ebbene io qui mi sento preso in giro perché credo che per quel minimo di rispetto che chi scrive dovrebbe avere per i suoi lettori una minima rilettura è doverosa, il pensiero preferisco leggerlo due minuto dopo e capirlo! Questo arrivare al blog e dopo pochi giorni volerne dettare le regole (bizzarre peraltro) non mi sembra molto furbo.

No lo scrivere sgrammaticato ed incomprensibile NON è caratteristica di un buon blogger!

Occupatevi di altro...

Ultima ma non meno interessante e bizzarra reazione di Domiziana si manifesta quando in buona sostanza ci invita a piantarla di scrivere sul suo blog, ma di occuparci di altre importanti cose quali la difesa dei diritti umani e la masturbazione (sì avete letto bene, sì è uno dei blog col marchio de Il Sole24Ore, è vero è una cosa piuttosto bizzarra!).

Non credo che la cosa meriti un ulteriore commento...

In conclusione direi che
generalizzare le cose e dire che i Nerd difendono il territorio contro chi ci si affaccia è fuorviante, qui siamo davanti ad un comportamento molto particolare, io mi sono lasciato coinvolgere perché di fronte agli attacchi palesemente ingiustificati non resisto. Ho letto abbastanza e devo dire che nell'improbabile tentativo di trovare un legame tra le dimensioni del clitoride di Domiziana e l'illuminismo (avete presente quello di Diderot e d'Alembert, il secolo dei lumi) resto del parere che il suo blog non fa per me.

3 commenti:

  1. scusa l'off topic, volevo solo farti i complimenti per la foto... già solo in pochi sanno cos'era, ma trovare la foto è spettacolare :)

    RispondiElimina
  2. ... affermare che il sistema operativo di Nokia sia una bufala mi sembra un'affermazione molto pesante e priva di qualsiasi conoscenza tecnica sulla telefonia …. mia opinione l'assistenza tecnica delle compagnie telefoniche ha molte lacune, soprattutto su alcuni servizi non ancora diffusi o di nicchia però esiste anche google e i forum dove puoi trovare miriadi d’informazioni
    Mi compiaccio di due cose, uno non sono l'unico che ha un blog è scrive da cani, due c'è gente che non ha nessuna conoscenza delle nuove tecnologie e scrive a dirotto un sacco di scemenze.

    RispondiElimina
  3. Mi chiedo se questa signora Giordani venga pagata dal "Sole 24 ore" per quello che scrive, e per come lo scrive.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...