lunedì, settembre 15, 2008

Canale, Wikipedia e la rete...


Tale Alessandra Canale, che francamente fino a questa mattina io non sapevo chi fosse, avendo partecipato nel passato a un film con uno spogliarello ha deciso che l'aver mostrato a tutti il suo, diciamocelo rimarchevole, sedere non è in linea con l'immagine culturale e casta che vuole dare oggi di sé e chiede a Wikipedia di rimuovere l'informazione dalla relativa voce.

A parte le considerazioni sulla tristezza della non accettazione del proprio passato questa mattina pensavo a cosa rispondere io se fossi Wikipedia.

L'idea che mi è venuta è di rispondere alla signora che l'accenno al film sarà rimosso quando lei sarà in grado di dimostrare che di fronte alla analoga richiesta tutte le eciclopedie cartacee avranno rimosso la stessa informazione e avranno inviato emissari in tutte le case, biblioteche e librerie a cancellarla miniti di apposito bianchetto!

Chissà perché si tende sempre a chiedere alla rete comportamenti tanto più restrittivi di quanto si accetti nel mondo reale?

bob

PS devo confessare anche un dubbio: non è che la signora stia solo cercando un po' di pubblicità?  Certamente il filmato non è stato mai visto tante volte come in questi giorni!

Via Downloadblog

5 commenti:

  1. E pensare che io, di tutta la fulgida carriera di Alessandra Canale (che io conoscevo solamente come ex "signorina buonasera"), mi ricordavo solo di questo episodio:
    http://www.youtube.com/watch?v=9bFJJ2QfKks

    RispondiElimina
  2. A parte che il tuo link al sito della Canale fa partire il mio antivirus (rileva un malware: VBS:Malware-gen)... temo che l'ex annunciatrice RAI non abbia tuttora digerito il siluramento professionale deciso più o meno un paio d'anni fa dai vertici della TV pubblica. Così salutò:
    http://it.youtube.com/watch?v=VtABg6-4SY0&feature=related
    Cosa faccia di concreto oggi in RAI è un bel mistero.

    RispondiElimina
  3. Ah è vero, è un'epurata. Ma ugualmente stipendiata?

    RispondiElimina
  4. La signora "Alessandra Pimpinella" (perchè c'è scritto su Wikipedia che ha tentato anche di cancellare il suo vero nome, non solo i film) oltre a prendere ogni mese lo stipendio dalla Rai si lamenta pure atteggiandosi a "epurata", con tutte le persone senza lavoro come la sottoscritta! E poi i film erotici poteva pensarci prima di farli, non adesso.

    RispondiElimina
  5. Qui in Rete c'è un evidente problema con il sesso: i film erotici non sono un pregiudizio all'inizio di una carriera, anche televisiva, anche da annunciatrice.
    Freudiano: chiaro a tutti, o no?
    Cip e Ciop:)

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...