lunedì, ottobre 20, 2008

Il sito della Polizia di Stato non è costato niente???


Questa mattina appena sveglio ascoltavo la radio, non ricordo se RAI3 o Radio 24, ed è saltata fuori l'intervista del responsabile del sito Internet della Polizia di Stato e due affermazioni mi hanno colpito per la loro improbabilità.

Il giornalista preso dall'entusiasmo ha più volte affermato che sul sito è possibile "effettuare denunce di furto o smarrimento".

Ebbene malgrado anche il sito presenti il servizio con questa locuzione non è ovviamente possibile presentare una denuncia, è possibile prepararla, ma non vale nulla perché la denuncia assume valore legale solo dopo che presetandosi in un commissariato la si stampa e la si firma dopo essere stati riconosciuti. La presentazione completamente online sarà possibile solo quando avremo un certificato di firma digitale nella carta di identità, una promessa che ci viene fatta da sempre, ma che non è mai stata mantenuta e temo non lo sarà per molto tempo.

Un servizio assolutamente analogo è comunque presente da tempo sul sito dell'Arma dei Carabinieri.

Alla fine dell'intervista la giusta domanda "Quanto è costato il sito?".

Misteriosa la risposta del funzionario: "Praticamente nulla!".

A parte il fatto che molto probabilmente il sito gira su qualche server, nemmeno tanto piccino, e che in qualche modo deve essere collegato alla rete con una disponibilità di banda significative e di conseguenza costosa, le persone che lo hanno fatto saranno in qualche modo state pagate!

Molto probabilmente l'affermazione è dovuta al fato che è stato usato personale della Polizia, ma il personale non lo pagano?

Dicotomica questa Pubblica Amministrazione che da un lato riesce a NON fare un sito del turismo e sbandiera improbabili costi di decine di milioni e dall'altra la Polizia che magicamente realizza siti senza spendere nulla!

bob

PS Ma dove è il bollino che dichiara la adesione alla legge Stanca sulla accessibilità ai disabili?

6 commenti:

  1. Il bollino non c'è perchè non l'hanno mai chiesto (e probabilmente il sito non è nemmeno complrtamente accessibile: hanno solo la versione "alto contrasto").
    Quello dei carabinieri invece sì, dal 2006
    http://www.pubbliaccesso.gov.it/logo/logo.php?sid=6a7d8291

    E al numero 100, dopo immani sforzi, c'è pure il mitico portalone defunto.
    In tutto i siti con bollino sono 302.

    RispondiElimina
  2. credo che sia una sponsorizzazione Telecom (risorse hw e internet) e il personale lo considerano un non costo perche' svolto da persone come loro normale attivita'.

    RispondiElimina
  3. Mmm... Che dite se facessimo lavorare personale della Polizia a Italia.it, anzichè Sviluppo Italia? Non costerebbe praticamente nulla!

    RispondiElimina
  4. credo che abbia risposto così sopratutto perchè del progetto non ne sapeva nulla ...

    :-)

    personalmente ho usato il servizio per un hackeraggio subito al sito di Assodigitale tempo fà, sono andato poi in commissariato per confermare la denuncia e dopo 4 ore di attesa mi hanno detto che non potevano recepirla in quanto l'unico agente competente in materia era in ferie ...

    vabbè, almeno ci ho provato ...

    RispondiElimina
  5. Carissimo Roberto .. non ci vuole tanto a sapere i costi di questo progetto

    scheda : Commissariato Online on e-pratice

    Un sito che ha vinto l'Adwards 2007 come best pratices (EU) fiore all'occhiello della nostra cultura :) buon lavoro !

    RispondiElimina
  6. Dimenticavo .. ieri andavo di corsa :)

    Forse con quel "praticamente non è costato nulla" si riferivano ai costi stratosferici di italia.it!

    A confronto è nulla la spesa pubblica destinata allo sviluppo del website della Polizia di Stato .

    cmq per quanto ricordo sino al termine del 2007 erano presenti sia i bollini W3C che le conformità ai dettami della legge Stanca e se non sbaglio ricevettero un premio per l'accessibilità, non è per caso che vengano a mancare i fondi e si arrangiano come possono?

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...