mercoledì, dicembre 03, 2008

Le maestrine dalla penna rossa...

 
Fin dall'inzio della storia della partecipazione in rete, erano gli anni settanta, è apparsa una figura che mi ha sempre incuriosito: "la maestrina dalla penna rossa" di deamicisiana memoria.
Si tratta di utenti che entrano nelle discussioni solo per correggere errori di battitura o di spelling, nella maggior parte dei casi non entrano minimamente nel discorso, molto spesso dichiarano addirittura di non leggere il blog che correggono.
A parte la stranezza del fatto di essere capaci di trovare errori in qualche cosa che non si legge (ha del sopranaturale!) mi sono sempre chiesto quale meccanismo mentale porti a un atteggiamento di questo genere...
bob

6 commenti:

  1. Io non ti leggo mai, davvero.
    Ma soprannaturale si scrive con due N! :P

    RispondiElimina
  2. BINGO!

    Hai abboccato all'amo come una trota.

    Adesso non potrai esimerti dallo spiegare a tutti come diavolo fai a trovare gli errori in un blog che non leggi!

    O ci venderai la solita favoletta "non lo leggo mai, ma solo questa volta, anzi in vero le volte sono già due, ma no non lo leggo mai..."

    Peccato che Mssimo Inardi ci abbia lasciato, sarebbe stato interessatissimo al fenomeno paranormale.

    bob

    PS consigliasi una lettura della netiquette utilissima a chi è in rete da poco

    RispondiElimina
  3. Probabilmente lo stesso processo mentale che porta certa altra gente a criticare tutto quello che fanno gli altri sostenendo che sicuramente qualcun altro lo ha già fatto prima, che lo ha già fatto meglio oppure faceva già schifo.

    RispondiElimina
  4. Ho un aggregatore open source, da me modificato, con correttore ortografico a scansione continua.
    Sono un attivista di Slow Typing http://jumpto.wordpress.com/2007/07/26/slow-typing/
    e di Read Twice.
    Maleducato digitale e membro onorario dell'Accademia della Crusca.
    Sei nel mirino del Fronte di Liberazione Nazionale dagli Errori di Grammatica sul Web.
    Non puoi fuggire.
    Attento a te.

    RispondiElimina
  5. E delle maestrine dalla penna blu vogliamo parlarne?!? Chi sono? Sono quelle che scrivono in modalità t9! Non pensando minimamente che in rete si può superare il limite dei 160 caratteri!

    E di quelli che parlano per acronimi? IMHO...BTW...FYI...HAND...HTH e simili orrori!!

    Unica cosa che salvo sono le emoticons per immediatezza visiva e concettuale!!!

    Ps. non sono d'accordo sul fatto che non leggono il blog che correggono. Magari lo leggono e non intervengono! Ma quando gli salta all'occhio la svista grammaticale non possono esimersi dall'intervenire!

    Chiamiamoli paladini della (corretta) lingua italiana!!!

    RispondiElimina
  6. Dire di non leggere un blog mentre lo si commenta è alquanto sciocco ... ma non lo è da meno non usare un banale correttore ortografico (firefox ne ha uno) e/o rileggere ciò che si scrive.

    Il blog è comunque una pagina pubblica e se al suo interno si impartiscono lezioni di vario genere (a me dadda piace per questo) infarcirlo di errori ortografici e sintattici non è un atto né geniale né originale, forse un pochino presuntuoso. Si fa un cattivo servizio a chi ci legge.
    Pò e qual'è son sbagliati a prescindere ... chiunque sia a scriverli.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...