martedì, dicembre 02, 2008

Beata ingenuità... ATTO II

Qualche giorno fa commentavo sul candore della signora che a un incontro Baia a Milano che si è presa la briga di chiedere il microfono per annunciare che la grande differenza tra Facebbok e tutto quello di simile che la ha preceduta è la sicurezza di conoscere il vero nome e cognome dei notri interlocutori.

Ieri mi hanno mandato l'invito alla iscrizione non ricordo bene a quale gruppo e i primi appartenenti che il sistema mi fa vedere sono mostrati qui sopra (ho cancellato i cognomi che potrebbero essere veri per motivi di privacy, cognomi conunque, anche questi, che potrebbero essere di totale fantasia).

Sarebbe bello che la nostra amica li vedesse...

A pensarci bene mi ha colpito il fatto che un moderatore e quattro esperti non siano saltati sulla sedia anche loro!

bob

4 commenti:

  1. Coerenti carnezzerie, ma per quel che mi riguarda sono estremamente tollerante.
    Sarà che i viaggi ho imparato a sedici anni a pagarmeli da sola e da quel momento non mi sono più fermata.
    Le passioni non sono poi così tristi, se c'è ancora chi ama i trip, anche solo mentali, standosene seduto/a/i/e comodamente in poltrona.
    Vado a guardarmi un altro film in questi giorni: Bob certamente insegni ai tuoi studenti che la prima gallina che canta solitamente è quella che ha fatto l'uovo, paglia o non paglia, anche tra le frasche,
    Elisabetta, anonima bresciana vs The Golden Age:)

    RispondiElimina
  2. @elisabetta Guarda che a me stanno benissimo, era solo un esempio per avvalorare quello che dicevo nell'altro post a cui facevo riferimento.

    bob

    RispondiElimina
  3. un moderatore e quattro esperti non sono saltati sulla sedia semplicemente perchè "loro" hanno capito l'intento del mio intervento.

    e con questo chiudo.

    RispondiElimina
  4. brava elisabetta, anch'io ho ipotizzato la coda di paglia nel mio post precedente.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...