sabato, settembre 04, 2010

Cerco un maniscalco per montare le gomme da neve sulla mia Golf...


In questi giorni mi sono trovato a leggere il bando di gara per la realizzazione di una serie di siti.  Un bando devo dire tutto sommato ben scritto, ma quando a un certo punto è necessario indicare lo sforzo in giorni uomo per una certa parte del progetto appare una tabella che mi è sembrata venire dal passato...

Tre le figure professionali previste: analista, programatore e sistemista.

La cosa mi ha fatto sorridere e mi ha ricordato di tempi, ahimè lontani, cercavamo di prevedere l'andamento di progetti usando il modello COCOMO.

La cosa poteva funzionare con il COBOL o il Fortran dove non c'era alcuna interfaccia: pacchi di schede entravano e stampe o pacchi di schede uscivano, ma anche allora davanti alla incoerenza del modello ci siamo dovuti inventare la figura professionale dell'analista-programmatore.

Non funzionava allora, a maggior ragione non funziona oggi!

Il software che prevede una grande interazione con l'utente si realizza con figure professionali molto diversificate: chi per esempio progetta e realizza l'interfaccia e ne cura l'usabilità.  Analista, programmatore, sistemista: quale di queste figure professionali esegue i test e il controllo di qualità.

Questo sostanziale "scollamento" tra quello che succede realmente e quello che si scrive nei progetti è molto pericoloso...

bob

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...