venerdì, febbraio 23, 2007

La vana ricerca della Cash Cow

La vita di Willeim Kolff è di quelle che ti lasciano a bocca aperta.

Medico olandese durante la seconda guerra mondiale, in piena occupazione tedesca, ha trovato modo di costituire la prima banca del sangue in Europa, di militare nella resistenza e di costruire il primo rene artificiale!

Prima di lui la insufficienza renale grave non aveva che una possibilità di uscita: la morte del paziente. Oggi grazie alla sua realizzazione le cose sono radicalmente cambiate.

L'emodialisi, purificazione periodica del sangue in sostituzione alla azione normalmente svolta dai reni, costituisce una interessante caso nella storia delle tecnologie. Una macchina relativamente semplice che deve essere usata per ogni paziente tre volte la settimana e che richiede l'utilizzo di disposable e di liquidi specifici: un affare colossale, quello che in USA si chiamerebbe una cash cow (il termine identifica affari molto redditizi, il termine più simile da noi sarebbe mucca da mungere).

La ricerca biomedica ha sperato per anni di trovare altre applicazioni che avessero un modello di business simile, senza di fatto mai riuscirci.

Spesso quando vedo società cercare disperatamente di replicare modelli di business di successo di altri credo che ci si trovi un poco nella stessa situazione.

La replica difficilmente porta a grandi successi, sono le idee nuove che creano le cash cow!

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...