giovedì, agosto 02, 2007

Lasciare il segno...


A distanza di pochi giorni sono morti due pilastri del cinema che, in modo diverso, hanno lasciato con i loro film un segno profondo dentro di me.

Ingmar Bergman di film belli ne ha fatti tanti: quello che mi si è piantato nell'anima è "Il posto delle fragole" con la sua analisi della vecchiaia e del ricordo che andando avanti con gli anni mi diventa sempre più cara.

Blow up, di Michelangelo Antonioni, ha rappresentato la mia prima finestra verso il mondo della sperimentazione, del sogno, della libertà, della fotografia creativa...

Pensate che mi sono comperato anch'io una pala di aereo di legno che ho ancora a casa!

Devo a lui la mia passione per la macchina fotografica.

Grazie ragazzi, avete lasciato un segno...

bob

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...