giovedì, settembre 20, 2007

Marco Camisani Calzolari, cittadino digitale e censore...

Al solito Marco regge una banale discussione per non più di due passaggi, poi passa alle offese e alla censura della quale mi dicono non sono il solo "utente" nel sito del nostro cittadino digitale.

La cosa più grave è che dopo avermi detto che non ospiterà più i miei interventi si permette di parlare di me, che non posso rispondere, nel tentativo, puerile, di fare branco con altri contro chi si permette di contraddire le sue illuminate idee.

Felice di sapere che non solo non li attiro solo io, ma che c’è anche chi condivide i soliti personaggi notoriamente aggressivi:
Con questa condivido Luca Sartoni http://www.sarataricani.com/2007/09/19/e-vola-lu-pavone/
C’è qualcuno che ha un Dadda o un Mattina con ossessioni simili?
Possiamo provare a scambiarceli e vedere che succede… :)
Credo che lo squallore di un simile atteggiamento non sfugga a nessuno come a nessuno possa sfuggire chi sia in questa disputa aggressivo e chi no.

La mia colpa quella di avere chiesto al nostro amico come sia possibile da un lato stigmatizzare su un quotidiano l'uso improprio di termini di modo e poi fare esattamente la stessa cosa.

In fondo sono solo un cretino che paga, non so ancora per quanto, per leggere quel giornale e pensavo di poter chiedere, gentilmente, un chiarimento a un giornalista.

Mi sbagliavo...

Ovviamente come sempre insulti, livore, censura e nemmeno il più vago e remoto tentativo di rispondere a una domanda banale che viene da più fonti posta...

AGGIORNAMENTO DEL 20 SETTEMBRE ---------

Marco, pur avendo dichiarato di non accettare i miei commenti,continua a riceverne su di me e a parlare di me: è questa correttezza?

In particolare una fantomatica Cristina afferma: "tutti abbiamo assistito agli attacchi continui e gratuiti che ha fatto a Camisani Calzolari, arrivando fino alle gravi offese personali per futili motivi.".

Potrei vedere UNO di questi futili attacchi personali per favore?

Del resto mi sembra che le gratuite offese siano il pane quotidiano di Cristina:

"
Ma siccome è ancora più infimo di così ha messo nei tags del suo post parole come Il Sole 24 ore e Nova24 con la speranza di estendere la polemica…"

Cosa c'è di infimo nel mettere il tag Il sole 24 ore, inserto Nova 24 in un post il cui contenuto parte da un articolo sul Sole? Non è che la evanescente Cristina farebbe meglio a leggere prima di parlare?

----------------------------------------------

bob

PS ecco cosa scrive Marco e quali attacchi mi muove, arrivando persino ad attacare la mia età: si tratta di atteggiamenti vergognosi che non meritano ulteriori commenti...

Roberto Dadda,
credo sia ora di fare un po’ di pulizia.
Ho spiegato abbondantemente il significato del MarketingCamp e del suo nome. Frequenti assiduamente qualunque thread di commenti che abbia a che fare con me, perciò hai avuto più di un’occasione per comprendere.
Se non sei d’accordo con il mio punto di vista sul naming del web 2.0 diffondi il tuo pensiero sui mezzi che hai a disposizione, così come faccio io.
Sono stufo di polemiche sterili e sei l’unico che porta al logorio qualunque conversazione. Se da una parte pensi di far bene il tuo lavoro di CamisaniCalzolariDetrattore, dall’altra sappi che stai perdendo la stima di chi ti credeva un saggio signore di mezza età. Se vuoi posso farti i nomi di qualcuno in privato, sempre che non mi rispondi di nuovo *PLONK* (N.d.A. http://en.wikipedia.org/wiki/Plonk ) come fanno i ragazzini e come hai fatto tu nell’ultima discussione che hai scatenato intorno a me e che è finita via email.
Sono disposto a conversare ma non a questo livello.
Si attendono, come al soltio, infiniti post sul tuo blog contro il sottoscritto, sino a trasformarlo quasi nel mio blog, che porteranno ad altri sorrisi sulle facce di chi quando qualcuno che ti conosce mi incontra e mi dice “Ma cosa gli hai fatto a Dadda? Forse sta passando un brutto periodo in cui è un po’ stressato…”.
Scrivi pubblicamente che non mi leggi più perché scrivo cose insensate. Poi però ti ritrovo a criticare con livore quel che scrivo ovunque. Forse hai poco altro a cui pensare, forse stai passando anni difficili, tuttavia io non sono tenuto a sopportare le frustrazioni di un uomo che vive di quel che fù e che oggi cerca attualità attravesto il brontolio e le critiche quando va bene o subdole bugie come quella per sbandieri la teoria per cui io dovrei essere un grande censore. Hai usato nomignoli, hai storpiato il mio nome e alimenti antipatie nei miei confronti. Fai l’angioletto maltrattato dall’antipatico MCC quando invece scrivi gratuitamente peste e corna su di me ovunque.
Ti ho offerto cordialità e moderazione più volte, ma tu hai sempre risposto con l’aggressività di chi lancia il sasso e poi nasconde la mano.
Le cordialità per te sono esaurite così come, e questa volta per davvero, lo spazio per te sul mio blog. Tanto ti dovevo.

19 commenti:

  1. ero tornato a visitare il tuo sito, perchè sei una persona intelligente, ma sono deluso nel trovarvi tante polemiche inutili. Domiziana,Marco, Domiziana, Marco. Perchè non torni a scrivere degli argomenti di cui ti occupavi prima? E' evidente che il livore è il tuo nei confronti di Marco, non lo leggere più se non ti piace. Ho seguito tutta la discussione e non è proprio andata come dici tu.

    RispondiElimina
  2. leggo e rileggo ma chissà perchè mi torna in mente un solo ragionamento...
    Paragonerei il tuo comportamento a quelo di una donna che viene scaricata e non se ne fa una ragione... da lì inizia il delirio che passa dalle bugie all'odio per poi tentare un recupero al 90° per riallacciare un rapporto ormai inesistente...

    Credo a te manchi l'ultimo passaggio... 10 a 1 che tenterai di recuperare il rapporto con Marco.

    MCC sapevo che aveva un grande potere seduttivo nelle donne, mi sbagliavo... anche negli uomini!

    RispondiElimina
  3. Mi spiace ma dalla descrizione che fai di Marco non riconosco la persona che, con me che sono l'ultimo arrivato nel Vs. mondo, è stata sempre gentile e disponibile.
    Poi, per carità, tutto può essere...
    Scusami se m'intrometto ma mi sembrava doveroso partecipare il mio pensiero.
    Saluti
    Leo Aruta

    RispondiElimina
  4. dimenticato di linkare...
    prima che pensi che non esisto ;-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Roberto, ma perchè tanto attrito.
    Non darei alle parole soprattutto scritte il peso che tu gli hai dato. Molte volte ognuno vive delle proprie interpretazioni, che si discostano molto da quello che magari si pensava.
    Se Hai potuto riscontarer un'atteggiamento "malsano" da parte di Marco io l'avrei discusso in privato con lui(da persona intelligente quale tu sei) che poi magari sarebbe finita in una discussione in compagnia di un buon vino... insomma, la mia domanda è? ma perchè tanto accanimento?
    Poi una cosa: tutto questo logorio da ciò che è giusto o non è giusto...a volte i "vip" del web 2.0 mi sembrano un pò esaltati su se stessi, ma non si era liberi di far ciò che si voleva?.... SW qualcuno vuole fare un incontro a cui si accede in numero ristretto...e che sarà mai... Vogliamo cambiargli nome perchè non coerente, pensiamoci!... Ma creare tutto questo fervore su una persona che ha solo voglia di fare e di mettersi in gioco, be signori miei, allora io non ho capito un cavolo....

    RispondiElimina
  6. Non conosco personalmente nessuno dei due "contendenti", ma ho avuto diverse occasioni per interagire attraverso la Rete con Marco... in nessuna di queste è stato maleducato... anzi, mi ha anche dato dei consigli professionali che si sono rivelati efficaci. In ogni caso, senza voler entrare nel merito della questione, mi sconvolge il fatto che oggi non si sia più in grado di comunicare a 2, di persona o via Web. Perchè si rinuncia sempre più alla intimità dei propri sentimenti? Odio, Amore, Simpatia, Antipatia, Astio, ecc. Sono tutti sentimenti umani, ma credo che bisogna recuperare un po' di intimità in questo mondo (virtuale e no) in cui cui tutto è sempre più esibito.

    Simona Petaccia

    RispondiElimina
  7. Amici io sono da troppi anni qui per sopportare certe cose: io accetto sempre e comunque il confronto, la CENSURA che Marco applica costantemente con me mi fa vedere rosso.
    Io non sono a caccia di amici o di consenso, io in rete dagli anni settanta ho sempre detto quello che pensavo e continuerò a farlo che piaccia o non piaccia a chi mi legge.
    A fronte di una banale osservazione sarebbe bastato un tentativo di risposta e nulla di tutto questo si sarebbe verificato.

    bob

    PS Un'altra cosa che mi fa vedere rosso sono gli sterili attacchi personali. Io non ho problemi con la mia età che vivo benissimo, ma potrei essere anche un vecchietto frustrato e triste e portare attacchi con argomentazioni tanto vili è vergognoso.
    Sfido CHIUNQUE a trovare nei miei post un attacco personale anche lontanamente comparabile a questo: "Forse hai poco altro a cui pensare, forse stai passando anni difficili, tuttavia io non sono tenuto a sopportare le frustrazioni di un uomo che vive di quel che fù e che oggi cerca attualità attravesto il brontolio e le critiche quando va bene o subdole bugie come quella per sbandieri la teoria per cui io dovrei essere un grande censore."
    Tra parentesi uno che censura gli interventi altrui si chiama ancora censore, credo...

    RispondiElimina
  8. Dadda, EdTv ti supporta sempre e comunque.

    Ogni volta che volta del Pensiero Debole cado in sbattimento.

    Ogni volta che trovo qualcuno che no, questo pensiero debole, anzi debolissimo, non gli va a genio...beh merita supporto.

    Ricordo che Marco Camisani Calzolari (membro del Mensa) all'epoca del lancio di TuoVideo, si fece un terrificante autopompino dannunziano sulle pagine di Nova.

    RispondiElimina
  9. Ah ma c'è anche Goetz,
    il professionista dell'autopromozione strisciante. Non mi ero accorto.

    Tolgo subito il disturbo perché rischierei di procurare dell'imbarazzo scrivendo e dicendo cose disinteressate...

    RispondiElimina
  10. edtv, come articoli bene i tuoi pensieri, adesso è tutto chiaro, grazie per il contributo.

    RispondiElimina
  11. Roberto, so esattamente cosa intendi. E la penso esattamente come te.

    RispondiElimina
  12. Roberto caro, anzi carissimo, la bottiglia è sempre lì che attende in Langa che tu venga a rendere omaggio e non nascondo che mi sarebbe piaciuto assistere a un incontro rilassante basato sul dialogo tra te, che conosco e stimo da anni, e MCC (che continuo a seguire sempre troppo poco per potermi permettere il benché minimo giudizio). Detto questo, che cosa aggiungere: io apprezzo le persone che non sono a caccia di consensi ma esprimono opinioni, personali sin che si vuole ma pur sempre opinioni. Lo faceva Franco - del quale non avevo somma simpatia sino a quando non fui io a comprendere alcune cose del suo carattere e che tanto, da quel giorno, seppe insegnarmi - lo fai tu e lo dico con assoluta certezza.
    Con rinnovata stima

    RispondiElimina
  13. Sono uno di coloro che ha chiesto a Marco "Cosa gli hai fatto?" perché, davvero, non comprendo tutto questo astio nei suoi confronti.
    (E che si tratti di astio é piuttosto evidente, se ne può conoscere la vera ragione?)

    Criticare un'idea o un progetto é comprensibile, ma criticare ripetutamente (e pubblicamente) una persona, senza una giustificazione precisa non lo é altrettanto.

    Se per gettar fango si é voluta pubblicare una mail privata (che ritengo non abbia toni altrettanto ostili), poi non ci si lamenti di un'osservazione sull'età anagrafica, che, per altro, mi sembra essere tutt'altro che un insulto.

    Relativamente alla presunta censura, beh, in realtà ognuno é libero di far quel che preferisce sul proprio blog (e ovviamente vale per entrambi), ma MCC non é decisamente il tipo che opera in questa direzione, se non v'é costretto.

    Sarò sincero: per quanto limitatamente vi possa "aver conosciuto" provo stima e interesse per entrambi, ma la diatriba appare piuttosto.. puerile, maggiormente da questa sponda.

    RispondiElimina
  14. PS. Sono io il "marco c." sopra. Marco Cattaneo

    RispondiElimina
  15. @Marco Cattaneo
    Marco rispetto il tuo punto di vista come rispetto tutti i punti di vista, ma vorrei fare una osservazione.
    Il lungo messaggio che ho riportato NON è una lettera privata, ma un commento che Calzolari ha messo sul suo blog, blog sul quale mi ha detto chiaramente non mi farà scrivere repliche, atteggiamento questo vergognoso.
    Dando per scontato che tu non possa avere letto e dimenticato un messaggio di quelle dimensioni.
    Devo dedurne che tu stai dando un giudizio senza avere letto lo scambio di messaggi?
    Vedi l'attacco sull'età non è grave, è gravissimo perché io potrei essere una persona che soffre della cosa e non c'è nulla di più meschino di quanto non lo sia attaccare qualcuno su un punto che presupponi debole.
    Marco ha più volte detto che sono in Malafede e mi ha dato dell'infimo in un blog dove non posso commentare.
    Questo è un atteggiamento accettabile?

    bob

    PS credo che la cosa valga anche per alcuni altri che ritengono che io abbia offeso Marco e che, richiesti, non hanno tirato fuori UNA parola mia che possa avvalorare la tesi.

    RispondiElimina
  16. Personalmente dispiace vedere due persone che stanno da anni in rete litigare in questo modo. Non entro nel merito del dibattito/polemica. Dico solo che continuerò a seguire tutti e due.

    RispondiElimina
  17. Curioso.
    Sembra la descrizione di quanto anche a me e' accaduto col MCC

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...