venerdì, maggio 23, 2008

Quando i blogger fanno OHHHH, ovvero il mio vecchio Compaq è social e io nemmeno lo sapevo!

Seguire la blogosfera è spesso divertente e offre interessanti spunti di riflessione.

Qualche tempo fa Nicolas Negroponte è venuto in Italia a presentare il suo PC per bambini. Nella conferenza ha mostrato che la macchina, come succede nelle apparecchiature ben disegnate, prevede un certo numero di viti da usare se smontandola ne va persa qualcuna. Fin qui nulla di strano, ma definire queste due viti foriere di un'uso sociale del PC a me francamente sembra un poco bizzarro.

La blogosfera invece di sorridere del colpo di teatro di un maestro della comunicazione come Negroponte ha fatto OHHHHH e la vite ha assunto un ruolo sociale, meno male che nessuno ha detto che le due viti in più sono WEB 2.0, ma ci siamo andati vicinissimi.

La collezione di farfalle usata come scusa per invitare a casa una recalcitrante fanciulla se ragioniamo così aveva un grande valore di social network...

Oggi stavo smontando un vecchio PC Compaq per usarne la scatola per mettere insieme un firewall ho visto che lui di viti spare ne ha ben otto, quattro di un tipo e quattro di un altro: avevo in un angolo della cantina un formidabile strumento si social networking e non me ne ero nemmeno accorto!

Autoreferenzialità e velocità di trasmissione dei pensieri sono certamente valori importanti, ma forse qualche volta fermarsi un attimino a pensare introducendo appena un poco di ritardo tra quello che si ascolta o si legge e quello che si scrive forse il valore di quello che si scrive potrebbe essere migliorato.

Un altro esempio di coro di OHHHHH si è avuto sempre in occasione della visista di Gore: francamente quando continuava a parlarci di portare democrazia in Italia con Current invece di tanti OHHHH avrei pensato si alzassero dei BUHHHH e un invito ad andare su current, digitare sulla finestra di ricerca "guantanamo" e guardarsi qualche filmato prima di fare il paladino dei diritti dell'uomo.

bob

3 commenti:

  1. Non per fare il solito puntiglioso rompiballe, ma le viti nel tuo Compaq ci sono perché quella serie (dalla foto mi sembra un DeskPro) ha delle slitte non standard per il motaggio di HD e CD. Le viti che vedi sono di due passi diversi, a seconda del tipo di periferica, e in numero sufficiente a popolare tutte le baie disponibili. Tra l'altro è una serie di macchine ingegnerizzata molto bene, in molte era/è possibile comabiare la configurazione da minitower a desktop semplicemente ruotando il cestello con le periferiche.

    RispondiElimina
  2. @andrea hai ragione andrea, è proprio quella macchina e non la ho buttata anche se vecchissima perché fatta benissimo.
    Quella del Compaq era solo una battuta di spunto per considerazioni più generali.
    Spesso l'OHHHHH davantia acose banalissime è emesso dal blogger o dal giornalista, basta pensare quanti hanno presentato come grandissima novità il raffreddamento ad acqua dei sistemi, una cosa che si faceva quanbdo io avevo i pantaloni corti!
    Che la linguina sia verde e sia con te...

    bob

    RispondiElimina
  3. Ohhhh, ma che post interessante...

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...