sabato, dicembre 05, 2009

Momo design e contratto 3, atto secondo...


Ieri raccontavo del mio problema con la chiavetta Momo Design MD-@ che 3 mi ha dato in comodato quando, quasi due anni or sono, ho stipulato un contratto per la connessione del mio portatile.

Avendo il dubbio di essere incappato in un negozio male informato questa mattina sono andato nel negozio di piazza Cordusio a Milano ed ho posto lo stesso problema: ho un contratto dove compero connessione, la chiavetta che mi hanno dato non funziona su Windows 7, cosa devo fare?

Dopo lo sgradevole incontro con un commesso estremamente scortese che mi ha detto praticamente "O aspetta i nuovi driver o fa un altro contratto" ho ottenuto, con non poca fatica, di parlare con il responsabile del negozio.

E' intervenuta una signora molto cortese e molto competente e dopo una breve chiacchierata il responso è stato molto chiaro e inequivocabile: "la chiavetta in comodato che mi è stata data aveva scritto sulla scatola che funzionava con Vista, se la voglio usare devo installare vista, se no peggio per me!". Ho cercato di opinare che il contratto, che è poi la cosa che vale davvero, non contiene nessuna indicazione in merito, ho cercato di spiegare che io da loro compero connessione, ma non c'è stato verso: l'unica alternativa è quella di rinunciare al contratto, pagare la penale e fare un contratto nuovo a fronte del quale mi verrebbe data una nuova chiavetta.

Il mio contratto scade a febbraio, si tratta di 20 euro, ma certamente non lo rinnoverò: se per 3, alla quale chiedo solo di ottemperare a un contratto stipulato permettendomi la connessione, valgo meno di 20 euro non credo meriti la mia fiducia!

Va considerato anche che non sto chiedendo di connettere una macchina con un sistema operativo esoterico, sto chiedendo che mi venga permessa la connessione di una macchina che ha il sistema operativo che si trova installato oggi entrando un un qualsiasi negozio di PC e scegliendone uno a caso!

ATTENZIONE: sembra dunque che sottoscrivendo un contratto di connessione con 3 si resti vincolati alle caratteristiche dichiarate sulla scatola del device che vi viene consegnato al momento della stipula del contratto, se le tecnologie cambiano si continua a pagare anche se non è più possibile usufruire del servizio!

NOTA: quanto esposto vale per la chiavetta MOMO Design MD-@. altre chiavette 3 funzionano benissimo anche su Windows 7!

bob

18 commenti:

  1. Questo in effetti è capitato anche a me, caro Roberto.
    H3G non gode certo fama di essere affidabile dal 1° secondo successivo alla stipula contrattuale...

    RispondiElimina
  2. Non è che gli altri operatori brillino per correttezza...

    RispondiElimina
  3. La domanda forse è banale, ma cosa succede se la chiavetta in comodato si rompe? te ne ridanno una uguale? o la ridai indietro e devi pure pagarla?

    non voglio suggerire nessuna soluzione "da furbi", semplicemente, io pensavo che una delle "comodità del comodato" è proprio quella di non doversi preoccupare della manutenzione. e che una volta ammortizzato il costo dell'oggetto non ci sono problemi a eventuali upgrade/sostituzioni.

    (a questo punto, ne va da se che pensavo male)

    RispondiElimina
  4. Effettivamente giungo alla conclusione di esperimentotre.
    Se la chiavetta con funziona, si rompe, te la sostituiscono? Si! Allora perchè non sosostituirla se non può fare il suo lavoro su un PC più recente?
    Credo che questa domanda, secca, posta al centro di assistenza non darebbe adito a risposte... chiedi la sostituzione perchè non funziona, a loro dimostrare perchè non funziona!
    Sinceramente sono utente Tre da quasi due anni, mi trovo bene sia economicamente che tecnicamente, salvo alcuni problemi di copertura, ma non dove non c'è Tre, dove si commuta velocemente in 2G su Tim, ma dove c'è Tim in 3G e/o la copertura è al limite.
    Però a differenza di altri operatori, i contratti di tre sono sempre chiari (c'è scritto tutto e non in piccolo, poi se uno non se lo legge problemi suoi) e non ho trovato la stessa chiarezza con gli altri.
    Comunque, alla fine, l'unica cosa da fare è, come si dice a Napoli, "attaccare il ciuccio dove vuole il padrone" e simulare un guasto della chiavetta... anzi, io glielo direi direttamente

    RispondiElimina
  5. Roberto, secondo me la chiavetta funziona anche con Win7: mi prendo due giorni per verificarlo. (ps: se dici che 'compri connessione', mi viene da chiederti se la usim che hai funziona... se funziona, la connessione che compri c'è).

    RispondiElimina
  6. Caro Roberto,
    prendo spunto dai tuoi due post per chiarire quelli che sono, secondo me, equivoci macroscopici nelle argomentazioni che porti a sostegno della tua tesi. Iniziamo con il dire che la risposta dei negozianti è stata corretta: non è possibile cambiare nel bel mezzo del contratto a piacimento l’hardware che ti è stato fornito in comodato d’uso gratuito. E’ banale osservare che è nell’interesse di 3 che il cliente sia soddisfatto e possa usare la miglior rete 3G in Italia, e quindi si lavora a stretto contatto con i produttori di hardware affinché i driver per ogni nuovo sistema operativo vengano rilasciati al più presto. Così è stato per Windows Vista (o MAC OS nelle versioni uscite recentemente) negli anni scorsi e così sarà per Win7: è solo questione di tempo. Quindi posso già dirti che nei prossimi giorni il produttore della chiavetta che hai rilascerà i driver: esistono già ‘in the wild’, devono essere certificati prima di essere distribuiti ufficialmente.

    RispondiElimina
  7. Al di là dello specifico episodio che come vedi sarà risolto in poco tempo, però, credo che il tuo post dia l’occasione per chiarire alcune cose. I primi due elementi, che ‘sistemano’ la parte contrattuale da te più volte citata, è che 3 è un fornitore di servizi e non un produttore di apparati. Tu hai stipulato un contratto per avere connettività mobile e la connettività ti è tuttora fornita: se mettessi la usim in un hardware qualsiasi (e funzionante sui sistemi operativi dichiarati come compatibili), avresti la connessione. A lato, hai scelto una formula che ti dà in comodato gratuito una chiavetta: attenzione, non ti dà una chiavetta “che puoi cambiare quando vuoi e come vuoi”, né ti dà una chiavetta “che funzionerà per sempre su qualsiasi tecnologia venga fuori nel futuro”. Sarebbe utopia e sarebbe sbagliato prometterlo, infatti non viene fatto: se trovi un fornitore o un produttore di hardware che lo fa, beh lasciami dire che ti sta prendendo in giro. Quando scegli l’hardware, scegli un hardware che soddisfi le *tue* necessità del momento; quando cambiano le condizioni al contorno, a volte è impossibile allineare il tutto, a volte – come in questo caso – ci va un po’ di tempo. Credo che chi lavora nell’ICT abbia ben chiare le problematiche di sviluppo e le implicazioni che ci sono dietro al rilascio di un nuovo sistema operativo. Per spazzare ogni dubbio, hai fatto un contratto con un fornitore di carburante e hai scelto di avere in comodato d’uso una macchina che va a benzina perché in quel momento volevi la benzina, ti è stata data un’auto per andare a benzina, e ha sempre funzionato a benzina. Oggi decidi che per te è meglio il metano, che vuoi un’auto a metano e quindi pretendi che sia il distributore di carburante a regalarti un’auto nuova che va a metano.

    RispondiElimina
  8. Concludo sottolineando che l’apertura del tuo primo post, ‘3 prende bene solo nelle grandi città, non rispecchia assolutamente quella che è la realtà: la rete 3G /3,5G di 3 è tra le più estese in Italia, certo in alcune zone (meno del 10% della popolazione!) la rete deve ancora arrivare e quindi c’è il roaming su rete Tim ma l’obbiettivo è di avere il 100% della copertura con velocità fino a 21 Mbpse già dal prossimo anno la copertura crescerà. A giugno 2009 3 Italia ha rinnovato l'accordo esclusivo con Ericsson per lo sviluppo di una rete a banda larga mobile all’avanguardia e dei relativi managed services. La rete di 3 è nata e realizzata per il trasporto dei dati, interamente IP, al 100% HSDPA fino a 7,2 Mbps e al 55% HSUPA fino a 2 Mbps, e oggi “trasporta” 44 Terabyte al giorno di traffico dati e raggiunge il 90% della popolazione italiana. A luglio 3 ha siglato un accordo con Telecom Italia per la condivisione dei siti d’accesso alla rete radiomobile. Mantenendo la titolarità delle proprie infrastrutture, ogni operatore ospiterà le stazioni radiomobili del partner con l’obiettivo di ottimizzare la copertura di rete a livello nazionale. L’accordo riguarda un minimo di 2.000 siti, consentendo un risparmio del 30% e un’ottimizzazione degli investimenti e dei tempi di sviluppo della rete di ciascun operatore. 3 è l’unico operatore che ti fa vedere la copertura http://areaclienti.tre.it/ac3_pages/18003_ITA_HTML.htm in un’ottica di trasparenza. Non è un caso se oltre un terzo del mercato della banda larga mobile in Italia è targato 3!

    RispondiElimina
  9. Sulla copertura ha ragione Roberto, 3 è inferiore a Vodafone e a TIM, e ciò si percepisce soprattutto fuori dai grandi centri urbani. Certo, la rete 3 è "una delle più estese", considerando che gli operatori sono 4...
    Falso invece che 3 sia l'unico operatore che mostra la propria copertura.
    TIM: http://www.tim.it/coperturaumts/c/italia/selezionaprovincia.do
    Vodafone: http://www.areaprivati.vodafone.it/190/trilogy/jsp/programView.do?ty_target_type=1&ty_program_ctx=/must&ty_program_page=/MustAction.do&NEXTPAGE=must_italia.jsp&area=2&deal=2&ty_nocache=true&pageTypeId=9609&channelId=-8671&programId=9390&tk=9890%2Cc&ty_skip_md=true&ty_key=pri_must
    Wind: http://www.wind.it/it/servizi/scheda389.phtml
    Quanto scritto nel commento precedente sa molto di comunicato stampa in cui c'è molta aria fritta...

    RispondiElimina
  10. @anonimo: innanzitutto sarebbe bello parlare con persone che ci mettono la faccia, non che si nascondono dietro l'anonimato.

    Detto questo, due domande:
    - qual è la copertura 3G (non la copertura gsm+gprs+ecc ecc) di Vodafone e Tim? Non ho trovato il dato, sicuramente ce l'hai.

    - nei 3 link che metti, dove vedi la copertura geografica? 3 è l'unica che pubblica la cartina on line con le aree di copertura (che è *molto* diverso da mettere menù a tendina...). Anni fa le mappe erano appese nei negozi degli operatori incumbent, poi puff... chissà perchè, sparite.

    RispondiElimina
  11. Salve maxkava,
    entro nel dibattito e nel merito delle tue risposte.
    In linea di principio posso essere d'accordo con te su molte cose, però ci sono delle imprecisioni, o delle cose che non sono propriamente dette bene.
    Le chiavette Momo Design, in comodato d'uso, sono una esclusiva Tre, nel senso che solo Tre le commercializza, risulta impossibile trovarle sul mercato sfuse. Si possono prendere in comodato o comprare solo presso i negozi Tre.
    Questo vuol dire che è onere di Tre di sviluppare i driver per i sistemi operativi, e non quando essi escono sul mercato, ma prima.
    E se Tre ha un'azienda terza che gli produce le chiavette, è solo un problema di Tre fare pressione su quell'azienda (e non sarebbe difficile, basta minacciare di chiudere la fornitura).
    Per fortuna Win 7 è stato diffuso molto presto, ed ha avuto un periodo di Beta/RC molto lungo, ideale per gli sviluppatori per mettere a punto driver e software.
    Però in questo caso, a due mesi dall'uscita sul mercato del prodotto i driver ancora non sono pronti, dà l'impressione di un abbandono delle chiavette.
    E Tre non può permettersi di abbandonare i clienti che hanno il comodato, anche perchè questi ultimi hanno sottoscritto un contratto in cui si obbligano a mantenere 24 mesi il contratto in essere, salvo pagare penale.
    E questo vincolo è un implicito vincolo di assistenza e supporto.
    Per quanto riguarda la copertura, infine, non è tutto ora come ci racconti. Io sono di San Giuseppe Vesuviano, felice utente di Tre, ad onor del vero, ma ho un problema enorme, in quanto mi trovo nella border-line, là dove la linea 3G di tre prende e non prende, con continua commutazione sulla rete di Tim che, purtroppo, copre bene in 3G e poichè l'accordo non prevede la copertura 3G di tim, mi trovo spesso a lacune di segnale. E sono in un comune di 30mila abitanti, in una zona popolosa e centrale, sicuramente non quel 10% di italiani distribuiti nei piccoli centri montani dove è difficile coprire.
    E dico di più, fino ad un anno fa, il mio comune non era raggiunto dalla 3G di Tre e la copertura era ottima, il cellulare switchava sulla 2.5G di Tim ed io andavo una bellezza, da quando la copertura è stata espansa ed io mi sono trovato sulla borderline è una croce, risulto spesso irraggiungibile per vi delle commutazioni continue.
    Per questo non sono d'accordo su quanto si dice sulla copertura, e non sono d'accordo nemmeno sul fatto che non è colpa di Tre se non ci sono i driver per Windows 7. Tre mi lega con un contratto di 24 mesi con il comodato della chiavetta, ed implicitamente si obbliga a permettermi di usare quella chiavetta, altrimenti il contratto è nullo e non c'è penale.
    E cocnlcudo dicenco che per Tre sarebbe molto più semplice sostituire la chiavetta con una funzionante su Windows 7, facendo felice il cliente, ritirando dal supporto apparati "obsoleti" e onorando il contratto che insieme al cliente ha stipulato.

    RispondiElimina
  12. @aniello: grazie per le riflessioni, rispondo punto per punto.

    Le chiavette sono commercializzate da 3, non prodotte da 3: che sia 3 a *dover* rilasciare i driver è opinabile (io non sono d'accordo, ma tant'è...), comunque come scritto 3 sta pian piano certificando i driver per poterli rilasciare su tutti i prodotti. 3 non ha un'azienda terza che produce chiavette, 3 acquista sul mercato i prodotti disponibili e li commercializza (anche il Samsung Corby Pro è in esclusiva 3, ma credo che a nessuno verrebbe in mente di dire che è un prodotto 3 ed è 3 che deve rilasciare driver e software per Samsung Corby Pro...).

    Comunque, il lavoro di aggiornamento viene fatto, solo che non sempre si riesce a fare in breve tempo (non posso, per ovvi motivi, entrare nel dettaglio del perchè un driver sia più o meno in ritardo, ma gli attori coinvolti oltre a 3 sono Microsoft e il produttore delle chiavette). Il lavoro fatto per aggiornare i driver è stato *enorme* perchè si è partiti tardi (e non per 'colpa' di 3...). Non è un caso se alcuni prodotti (un po' di tutti gli operatori, a dire il vero) non hanno ancora i driver. Estendendo dalle chiavette all'hardware generico, sono *centinaia* i produttori che stanno lavorando per rilasciare i driver ma che non l'hanno fatto, segno che non è così immediato e banale.

    Non sono poi d'accordo che il comodato sia un vincolo implicito di assistenza, nel senso che contrattualmente si dichiara a priori quali sono le compatibilità (e, ripeto, chi dichiara *oggi* che un prodotto sarà sempre compatibile con qualsiasi cosa esca in futuro, prende in giro), commercialmente si cerca di dare la massima assistenza. La chiavetta funziona sugli os dichiarati? Sì. La usim funziona? Sì. La chiavetta la puoi usare, l'upgrade o cambio di sistema operativo è una scelta del cliente (non dico che non sia da fare, semplicemente dico che un hardware ha compatibilità note a priori e contrattualizzate).

    La maggior parte dei driver sono già stati rilasciati (ad esempio, tutte le chiavette huawei sono compatibili, alcuni modelli Momo lo sono, ecc), su alcuni ci si sta lavorando (esistono ovviamente delle priorità...). Ribadisco però che è una cosa che fanno e devono fare i produttori di apparati, non i carrier.


    Copertura: mai detto che è tutto rose e fiori, semplicemente che non è vero che prende solo nelle grandi città. Fosse perfetta la copertura probabilmente 3 avrebbe il 99% dei clienti esistenti :)

    RispondiElimina
  13. @maxkava: se il blogger mi dà la possibilità di restare anonimo, lo faccio, se ti da fastidio sono solo affari tuoi.
    Mettere una cartina o un altro sistema, per me è lo stesso, basta che mi dica se dove devo andare, che sia abitazione, ufficio o altro, ci sia il segnale che mi serve.
    E che la copertura di tre non sia come quella di alcuni concorrenti, l'ho sperimentato sul campo negli ultimi anni, e mesi.
    E non sono pagato per dirlo.

    RispondiElimina
  14. @anonimo: contento tu di restare senza faccia...
    per te è uguale avere o non avere la cartina, eh eh immaginavo :) in realtà avere la cartina significa essere trasparenti fino in fondo, ripeto: chissà come mai tim voda e winmd le hanno frettolosamente fatte sparire quando hanno iniziato a differenziare tra rete 2g e 3g...

    RispondiElimina
  15. Sebbene con l'aria di un "comunicato stampa" non posso che condividere il punto di vista di maxkava. Il contratto viene fatto sulla connettività dati, che in sè viene comunque garantita; se un utente decide legittimamente di cambiare il proprio software e si mette egli stesso nella condizione di non poter usare l'hardware già in suo possesso la responsabilità è soltanto sua. Il comodato d'uso garantisce il corretto funzionamento della chiavetta per come viene fornita al momento della sottoscrizione; implica che se la chiavetta si rompe per cause non imputabili al cliente il fornitore provveda alla riparazione o sostituizione con un modello analogo (quindi che potrebe anche non essere aggiornato ai nuovi sistemi operativi, purchè sia un hardware almeno equivalente a quello fornito in origine). Il comodato non implica assolutamente il diritto del cliente ad eventuali upgrade. L'uscita dei drivers per windows 7 sarà sicuramente solo questione di tempo(almeno per i dispositivi con meno di 3-4 anni di vita), occorre avere un po' di pazienza e in ogni caso, quando si sceglie un hardware se si è interessati alla longevità forse sarebbe meglio informarsi su chi lo produce, sulla frequenza degli aggiornamenti, ... per non incorrree un giorno in mal di pancia che non possono essere attribuibili nè al cliente nè al fornitore del servizio (in quanto terzo). In questo caso la 3 non può e non deve produrre aggiornamenti dei drivers... (e sullo sviluppo dei drivers il discorso sarebe più lungo, gli attori in causa sono diversi ed entrano in gioco competenze e responsabilità per cui sarebbe sbagliato pensare che la tre dovrebe farsi carico di fornire lei dei drivers per i nuovi sistemi). I contratti comunque servono anche a questo, a delineare diritti e doveri delle parti. Non si dovrà ricevere di meno ma non si potrà nemmeno pretendere di più. Io stesso sono un cliente di H3G "scontento" per diversi motivi, e sopratutto per l'incompetenza dei dipendenti, dal rivenditore, agli addetti dei callcenter agli oiperatori tecnici (con tutti loro ho avuto problemi e mai una volta nessuna di queste figure mi è stata di aiuto nel risolvere questo o quel problema senza che io facessi l'80% del lavoro che sarebbe spettato a loro); ma almeno per quanto mi riguarda H3G rappresenta tutt'oggi l'operatore più conveniente per le mie esigenze per cui non posso fare altro che passar sopra...... per ora :-)

    RispondiElimina
  16. Aggiornamento: sono stati pubblicati i driver certificati per Windows7 su chiavetta Momo MD-@ 4GB. Andare su http://www.mywave.it/mod/fw-update.php e seguire le istruzioni :) In settimana dovrebbero essere rilasciati anche quelli per MD-@ e MD-@/1 (quelle colorate) sia per Win7 sia per MAC 10.6.

    RispondiElimina
  17. @fnf: hai centratro il punto... speriamo di migliorare anche dove non sei soddisfatto :)

    RispondiElimina
  18. io ho una chiavetta come la tua, i driver sono quelli che installa in XP nella cartella c:\programmi\phd\3g hspda wireless modem\driver

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...