giovedì, luglio 17, 2008

Analogie...



Domani dovrebbe riaprire BlogBabel .

Da settimane se ne parla, qualcuno ha cominciato a fare un poco di polemica aiutato anche da dove si continua a dire che ci sono grandi novità nei meccanismi di monitoraggio della conversazione, che la classsifica non conta nulla, però poi fanno vedere... la prima pagina della classifica senza nulla dire delle nuove dunzionalità. (Mi sembra fosse Enrica, ma per fortuna non chiedetemi di cercare il post!)

Quello che penso delle classifiche basate sui link lo ho già detto: non vogliono dire nulla perché si basano su un meccanismo sbagliato solo perché è di fatto l'unico implementabile.

Qualche tempo fa Marco (spero di ricordare giusto) sul suo blog ha dato una lucida interpretazione del motivo per il quale molti sono interessati alle classifiche: tutti sanno che la classifica ha poco senso e che non riflette in nessun modo la autorevolezza, ma poi i giornalisti quando vogliono publicare l'immagine della blogosfera o vogliono invitare qualcuno a un talk show o a una conferenza cosa fanno? Ovviamente vanno in cima alla lista e da lì scelgono... Chi ha per vezzo o per bisogno di immagine necessità di essere scelto a quel punto si arrabbia. Credo che sia una analisi lucida e molto condivisibile!

A pensarci bene tra l'altro la misura della autorevolezza a colpi di link è la negazione lampante della "coda lunga" di cui tanto i blog parlano!

Sono passati un po' di mesi, ma non è cambiato nulla, la rilevanza resta immisurabile, i link poco sognificativi, da domani ripartiranno le polemiche.

L'altro giorno ascoltavo Radio 24 e Il gastronauta racontava con tanto di interviste di come Gualtiero Marchesi abbia deciso di chiedere di essere tolto nientemeno che dalla Guida Rossa Michelin per motivi assolutamente analoghi a quelli che hanno fatto partire la polemica BlogBabel a suo tempo.

La Guida Francese assegna a Francia e Germania, tanto per fare un esempio, molte più stelle di quante non ne assegni all'Italia... forse anche il problema sta nei parametri e nelle modalità di valutazione.

L'analogia mi sembra sconcertante!

bob

PS certo forse Marchesi ha ragione perché pensare che in Francia e in Germania si mangi tanto meglio di quanto non si mangi da noi pare davvero bizzarro.

5 commenti:

  1. Roberto, ricordi giusto.
    L'ironia della sorte vuole che su Wikio io sia sesto, mentre su Blogbabel sia 480esimo! :)

    RispondiElimina
  2. Roberto, un'altra ironia della sorte vuole che sia proprio il tuo il post più lucido sulla questione.
    Ci sono blogger che si scandalizzano per la mia esternazione e devo ancora capire cosa ci sia di disonorevole nel denunciare che la propria posizione in una classifica sia stata manipolata. Se fosse il Mila, l'Inter o la squadra di calcetto sotto casa non sarebbe considerato poco dignitoso.
    Hai colto il punto. Il problema non è Blogbabel nel il malcelato livore nei miei confronti del ragazzo che la gestisce. il punto sono quei giornalisti, magari gli stessi che scrivono di internet senza capirne nulla, che lanciano allarmismi alla signora pina che l'indomani toglie il PC al figlio, che poi riportano la classifica di blogbabel magari su un importante quotidiano letto proprio da quegli analogici con cui lavoro io e che giustamente mi chiederebbero come posso millantare esperienza nel web sociale se sul Corriere c'è scritto che sono 480simo...
    Non faccio finta di niente e non ho vergogna di apparire poco dignitoso come qualcuno ha scritto.
    Ciao
    Marco

    RispondiElimina
  3. Ma quali problemi? Ma vi rendete conto di cosa dite? i blogger italiani sono ridicoli. credono di essere delle star, si specchiano nelle classifiche, credendo di essere superiori, e sprecano anni uomo in inutili post (questo compreso), inutili commmenti (questo compreso, ovviamente). credono di fare informazione alternativa e intelligente. guardatevi attorno, non siete ne' alternativi ne' intelligenti. non siete meglio dei mass media (non voglio cercare di innalzare il bassissimo livello dei mass media, ma di abbassare quello dei blog). (ho commentato qui perche' sono arrivato qui e ne ho abbastanza, il commento qui e' casuale, avrei potuto scrivere la stessa cosa in uno dei centinaia dei blog fotocopia che dicono le stesse irrilevanti cose ogni giorno).
    riflette sul mezzo enorme che avete a disposizione, e sulle enormi cazzate che dite. Poi ognuno sprechi il suo tempo come vuole, ovvio.
    siete una massa di pecore, che pensano di essere migliori.

    RispondiElimina
  4. @anonimo Caro anonimo secondo me tu sei un poco fuori strada, se c'è qualcuno che ha sempre paragonato i blog alle chiacchiere da bar sono io, la mia posizione in classifica non mi importa per nulla, se parlo delle cleassifiche è perché mi occupo professionalmente dei fenomeni legati alla rete e questo è un fenomeno interessante.
    Ciò detto francamente non riesco a capire perché mai se trovi tutto questo tanto negativo tu perda il tuo tempo a leggere e a commentare, lascia perdere, fai altro.
    Quanto ai tuoi insulti devo dire che fanno sorridere: gli anonimi sono di solito personcine che sanno fare la voce grossa solo quando sono nascosti e che nella realtà mai e poi mai avrebbero il coraggio di dire certe cose, loro sono i veri pecoroni...

    bob

    RispondiElimina
  5. >certo forse Marchesi ha ragione perché pensare che in Francia e in Germania si mangi tanto meglio di quanto non si mangi da noi pare davvero bizzarro.

    forse nemmeno troppo :D

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...