mercoledì, novembre 12, 2008

Guru di casa nostra...


Fino a ieri ne conoscevo due, da ieri ne conosco tre, il fenomeno mi pare di dimensioni rilevanti.

Parlo dei "guru" della rete, quelli che si guadagnano da vivere qui e andando in giro a dire alle aziende che cosa devono fare, che non sanno una parola di inglese!

Ma come diavolo fanno a occuparsi di cose di rete senza conoscere la lingua della "perfida Albione"?  Non sono mai stati a un congresso all'estero?

La cosa più divertente è che tutti e tre definiscono la loro qualifica e la loro attività con termini rigorosamente in inglese...

Un'altro fenomeno mi pare interessante: in rete di due di questi guru opinionisti non si trova un curriculum vitae a cercarlo con il lanternino e l'unico che ha un curriculum non fa cenno agli studi che ha fatto.

Non credo siano atteggiamenti professionali.

bob

12 commenti:

  1. I nomi! Vogliamo i loro nomi!
    The names! We want their names

    RispondiElimina
  2. Mi associo:

    I nomi! Vogliamo i loro nomi!
    The names! We want their names

    Ce ne son troppi per andar a far una ricerca basandosi su così pochi indizi :-)

    RispondiElimina
  3. Bob... :D

    Questo direi che va messo sotto "gli alieni", per citare il tuo sottotitolo ;)

    Un saluto!

    RispondiElimina
  4. oh bob va bene sapere l'inglese, ma anche l'italiano non sarebbe male: un altro fenomeno è meglio senza l'apostrofo.
    stai bene

    RispondiElimina
  5. I nomi non li faccio nemmeno sotto tortura...

    bob

    PS Caro blogo in realtà c'era scritto un'altra bizzarria, poi mi è sembrato brutto, lo ho corretto ed è rimasto l'apostrofo, ma per fortuna in rete c'è sempre qualche maestrina dalla penna rossa che ti corregge... grazie!

    RispondiElimina
  6. Mi associo anch'io alla richiesta di nomi e cognomi (anche se i miei sospetti li ho)

    Plis visit de uebsait but plis visit itali! (cit.)

    RispondiElimina
  7. guarda roberto, se lo stile del post non fosse stato proprio quello della maestrina dalla penna rossa non avrei detto niente...

    RispondiElimina
  8. @blogo forse non ho spiegato bene il concetto che volevo esprimere. Io non ho detto che ci sono guru che hanno sbagliato un genitivo sassone o un verbo, io dico che ci sono guru che operano in un mondo dove tutto è inglese, che si autodefiniscono usando termini inglesi, che parlano mettendo una parola inglese ogni tre parole italiane e poi scopri che l'inglese non lo sanno per nulla.
    Maestrina dalla penna rossa è un vecchio modo del mondo dei newsgroup per definire quelli che entrano per correggere un errore senza minimamente entrare nel merito della discussione cosa stigmatizzata dalla oramai dimenticata netiquette.

    bob

    RispondiElimina
  9. però dai la provocazione di Bloggointestinale ci stava.. non la possiamo depennare come off topic...
    cmq di gente che vende fuffa in giro ce n'è parecchia in tutti i settori mica solo fra gli internet guru...

    RispondiElimina
  10. fino a qualche anno fa la pensavo anch'io come il nostro ospite (nel senso di host)

    adesso invece cerco di imparare da quelle persone e in un certo senso le ammiro (ovviamente non ho la più pallida idea a chi bob si riferisca :)

    imparare in questo senso: c'è chi è bravo nell'"engineering" - ok, grande.

    altre persone sono MOLTO brave nella "social engineering" (non per carpire informazioni ma per saperci fare socialmente - non mi viene il termine giusto)

    ...nel senso che sanno vendersi in modi spesso neanche immaginati dagli "engineers" puri ... avrebbero lo stesso successo a vendere pseudo-soluzioni 2.0 quanto scatole di pelati!

    np: facciamo il "reverse engineering" di queste persone e cerchiamo di imparare qualcosa sul lato social! (parlo sempre per me ovviamente :)

    :)

    RispondiElimina
  11. a parte che entrare nel merito del post non avrei saputo dove entrare se non il classico fuori i nomi (ma non me ne frega granché) (poi blogo io non so neanche chi sia) (mi sembre una roba terribilmente nanopublishing)

    RispondiElimina
  12. Roberto Dadda, un italiano vero.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

Qualche esperimento...